Memorie di un imbecille (9)

di Roberto Chilosi

(Continua da Memorie di un imbecille 8) Recuperiamo 28 posizioni!
La notte la temperatura scende a –20°C e noi camminiamo nella bufera di neve per scaldarci: il tentativo che abbiamo fatto di montare la tendina si è risolto in un…

Questo è un pezzo contro i blog e più o meno fa così

di Filippo Bologna

Questo è un pezzo contro i blog e più o meno fa così.
Le case sono gettate là come sassi sulla strada. Se attraversi le quattro vie polverose, guidando piano, col braccio fuori dal finestrino, gli uomini ti guardano come…

Memorie di un imbecille (8)

di Roberto Chilosi

1/ “L’ultima notte.”
È finita! Il primo pensiero che ho è quello di togliermi le scarpe, andare scalzo e lavarmi.
Abbiamo percorso 1027 km a piedi, in bici, in canoa, in gommone in 8 giorni e senza fermarci, siamo arrivati…

Memorie di un imbecille (7)

di Roberto Chilosi

(continua da Memorie di un imbecille 6) E pensare che ero sposato.
Io, K, sposato a 25 anni! Ma veramente? Non ci credeva nessuno, neppure io.
Infatti dopo 6 mesi ci odiavamo profondamente, non ci sopportavamo più, ma separarci dopo…

Maestre

di Nicolò La Rocca


[un racconto di Attilio Del Giudice] Da dieci giorni abbiamo una nuova maestra. La nuova maestra parla tischitoschi, perché viene da una città dell’Alta Italia, che si chiama Forlì, e tiene la faccia uguale uguale all’Arcangelo Gabriele, che sta pittato…

Tango

di Nicolò La Rocca


[un racconto di Luca Pettinelli] Allora lavoravo in uno zuccherificio, ma era un lavoro stagionale. C’erano questi forni enormi ai quali dovevamo badare perché nulla andasse sprecato e il bello è che lo zucchero non c’entrava niente: i forni seccavano…

Cronache della famigliamir – L’estate del sub

di Manuela Vittorelli

Erano le due del pomeriggio di un caldissimo sabato di luglio. Tornavamo dal mare.
– Antonia in avvicinamento su vialetto, osservò mio padre con tono piatto.
Mia madre sospirò.
In effetti Antonia, uscita precipitosamente di casa, ci veniva ora incontro…