Amore e vecchiaia di François-René de Chateaubriand

di Lorenzo Leone

Nel denso saggio che accompagna Amore e vecchiaia (Amour et vieillesse) nell’edizione Adelphi, saggio ideologicamente orientato, Marc Fumaroli menziona un passaggio dei Lundis di Saint-Beuve – erroneamente indica il pezzo del 14 aprile 1862 e non quello del…

Mammifero italiano di Giorgio Manganelli

di Lorenzo Leone

Parrò strambo ma il sarcasmo – lo humour acido – di Manganelli mi consola (fatto del tutto trascurabile; prometto di non tornarci sopra). Ho letto Mammifero italiano, piccolo testo che raccoglie i corsivi manganelliani – taluni corsivi – apparsi…

I sogni di un visionario di Immanuel Kant

di Lorenzo Leone

«La ragione umana ha una tendenza naturale ad oltrepassare questi limiti [dell’esperienza possibile], e […] le idee trascendentali sono per essa altrettanto naturali, quanto per l’intelletto sono naturali le categorie: vi è tuttavia la differenza che, mentre queste ultime portano…

Progetto per una rivoluzione a New York di Alain Robbe-Grillet

di Lorenzo Leone

Quando, all’inizio degli anni Cinquanta, Alain Robbe-Grillet pubblica i suoi primi romanzi, la narrativa francese sta attraversando una fase piuttosto esuberante. È in via di conclusione – e per certi versi appare già conclusa, assorbita dalle ragioni dell’engagement marcatamente…

Un consiglio avveduto di Scholem Aleykhem

di Lorenzo Leone

Con il titolo Un consiglio avveduto Adelphi pubblicava, nel 2003, tre racconti di Sholem Aleykhem. Centotrenta pagine in tutto e una nota di Claudia Rosenzweig a inquadrare l’autore, uno dei fondatori della letteratura yiddish; e a ricordarne, da ultimo,…

Guanciale d’erba di Natsume Sōseki

di Lorenzo Leone

Non è la mera presenza ‘materiale’ delle cose a produrre l’immagine; l’immagine infatti ha bisogno della loro assenza, assenza di presenza, assenza tout court. L’immagine sorge nel recul, nella distanza. ‘Immateriali’ le cose sono perfettamente immaginabili. Si può…

Sette storie gotiche di Karen Blixen

di Lorenzo Leone

Con quanta légèreté de touche la baro­nessa Blixen veste la scimmia dei panni di una badessa: panni di mandarino cinese, prima di tutto, e panni di dame haute et puissante. Boris, il giovane nipote venti­duenne, al contatto di torpedine…