Edo Grandinetti

di Cabaret Bisanzio

Edo
Età: variabile di anno in anno
Data di nascita: 16 ottobre 1979
Luogo: Catanzaro
Vive a: Lamezia Terme
Stato civile: celibe
Altezza: 179 cm
Occhi: verdi
Capelli: castani
Segni particolari: Tatuaggio sul pollice sinistro (un punto interrogativo self-made con compasso e inchiostro di china); tendenza alla mutazione.
Segno zodiacale: bilancia.
Studi effettuati: diploma di maturità scientifica; Laurea in Dams; corso accelerato “Come diventare Unabomber in dieci mosse”; Corso di scrittura De Agostini a cura della Scuola Holden “Scrivere – per la pagina, per lo schermo, per lavoro”.
Lingue conosciute: italiano (parlato sufficiente, scritto dipende dal correttore Word); dialetto nicastrese (parlato ottimo, scritto ottimo).
Lavoro: dormo. Nel tempo libero lavoro presso la Soprintendenza PSAE di Cosenza.
Hobby e Sport: dormire.

Nato a Catanzaro, ma residente a Lamezia Terme, si è trasferito a Bologna per approfondire gli studi su come non fare un cazzo nella vita. La città si prestava bene.
Presto è entrato tra le fila di un noto movimento dissidente, dedito alla diffusione rivoluzionaria della cultura della Play Station 2 in Italia. Famosi sono i tafferugli nella sua abitazione bolognese durante epiche sfide a Pro Evolution Soccer.
Nel 2002 la sua fama di disobbediente si sparge in tutto l’ambiente universitario. Celeberrimo il giorno in cui decide di occupare il bagno della Facoltà di Lettere e Filosofie: pare fosse un attacco di colite di opposizione. Voci non confermate, ma il suo ufficio stampa non ha mai smentito nulla.

Se gli chiederete cosa guarda in una donna, vi risponderà: “il sorriso”.
Se vorrete sapere come conquista le sue amanti, vi dirà: “Rimanendo me stesso”.
La domanda che gli pongono più spesso è: “Ma Edo è diminuitivo di Edoardo”. La risposta è sempre: “NO!”

La sua frase più celebre è: “Il successo non mi ha cambiato. Sono sempre quello di una volta. Sono rimasto me stesso”.

Partecipa a Cabaret Bisanzio perché: “passavo di qui per caso e ho sentito profumo di carbonara senza il soffritto di cipolla”.

Che dorma o meno è autore di Stati di Sonnolenza, un blog in dormiveglia.

email: egrandinetti[at]gmail.com
post su Cabaret Bisanzio