Letture

di Rita Bompadre

13.09
2021
Il nuovo libro di Paolo Parrini Dentro tutte le cose c’è amore (Puntoacapo Editrice, 2021) racchiude la materia della memoria, tanto cara all’autore, il continuo stato di provvisorietà e di tumulto interiore alimentato dal senso d’inafferrabile malinconia offuscata tra le righe e nell’ombra dei versi. I testi orientano e governano i luoghi e gli odori collegati ai ricordi, i correlativi oggettivi della natura, l’aspetto somatico dei sentimenti, ispirando l’universale miracolo…

Casa di morti di Francesca Farina

di Fancesca Fiorentin, in Letture

Casa di morti di Francesca Farina, edito da Bertoni nel 2017, è un’opera che ha la particolare e rara capacità di attraversare diversi generi letterari. Se la struttura della narrazione è la saga familiare, a questa si intrecciano la confessione,&hellip

5.09.2021 Commenti chiusi

Bobi di Roberto Calasso

di Lorenzo Leone, in Letture

Bobi non è slegato da Memè Scianca venendosi a collocare, limitatamente ai fatti che narra, negli anni successivi al trasferimento da Firenze a Roma di Calasso. Bobi è dunque un’operina a suo modo autobiografica. A Roma, scrive il Nostro, «chiunque&hellip

31.08.2021 Commenti chiusi

Memè Scianca di Roberto Calasso

di Lorenzo Leone, in Letture

Un ‘memoriale’ minimo e frammentario – ma ‘frammentario’ non ha significato deteriore – che si interrompe negli anni dell’adolescenza, nel 1954, con l’abbandono di Firenze, il trasferimento a Roma – e Roma, scrive nella penultima pagina, «fa già parte dell’oggi»&hellip

29.08.2021 Commenti chiusi

I sogni di un visionario di Immanuel Kant

di Lorenzo Leone, in Dissezioni

«La ragione umana ha una tendenza naturale ad oltrepassare questi limiti [dell’esperienza possibile], e […] le idee trascendentali sono per essa altrettanto naturali, quanto per l’intelletto sono naturali le categorie: vi è tuttavia la differenza che, mentre queste ultime portano&hellip

19.08.2021 Commenti chiusi

“Il poeta contadino” di Leonardo Manetti

di Rita Bompadre, in Letture

Il poeta contadino di Leonardo Manetti (Nulla die Edizioni, 2021) è un’opera poetica impressionista, delinea il tenero equilibrio delle pennellate di un paesaggio interiore, nel quadro delle stagioni vitali, segna il valore dell’ospitalità congedando una familiarità di sentimenti e un&hellip

19.07.2021 Commenti chiusi

Stella Nera di Marisa Bulgheroni

di Lorenzo Leone, in Letture

Amore e morte: un accostamento (un binomio afferma Marisa Bulgheroni en passant nella pagina dei ringraziamenti) su cui molto s’è detto – e quel molto non mette conto compendiarlo qui – e che non cessa di esercitare una specie di&hellip

10.07.2021 Commenti chiusi

  • La casa mangia le parole di Leonardo G. Luccone

    7.11.2019, di Enzo Baranelli

    Grande esordio nel romanzo di Leonardo G. Luccone  con “La casa mangia le parole” (edito da Ponte alle Grazie). Dialoghi superbi come è raro incontrarne nella letteratura italiana contemporanea. La storia parla della crisi coniugale tra i coniugi De Stefano, ma non solo, anzi grazie al personaggio di Moses, un hacker (semplifico) fuggito dall’America all’Italia che parla di tutto il suo passato e della lotta ai siti istituzionali e soprattutto dell’ambiente (la società di Roma dove lavora insieme a De Stefano si occupa di bioedilizia e pannelli solari e pale eoliche ecc.). Ci sono splendidi cambi di registro che movimentano l’intera opera. Belli i passaggi dal presente al passato. Man mano che si avanza verso la fine, la scrittura si fa più tesa, quasi per prepararci a un finale inaspettato ed esageratamente crudele. A tratti dispersivo, si sarebbe potuto tagliare qualche pagina, e presentare un romanzo più snello ed elegante. Rimane un’opera pregevole. Leonardo G. Luccone, “La casa mangia le parole“, pp. 528, 18 €, Ponte alle Grazie, 2019. Giudizio: 4/5. (Commenti disabilitati su La casa mangia le parole di Leonardo G. Luccone)
  • La vita finora di Raul Montanari

    19.04.2018, di Enzo Baranelli

    Bisogna ringraziare Raul Montanari per aver scritto questo romanzo commovente e insieme rabbioso. La trama circonda a poco a poco il lettore e, unita a una scrittura limpida e ricca di presentimenti e presagi, dà vita a un racconto travolgente sulla natura del Male. Di certo l’avventura del professor Laurenti in un paese sperduto al termine di una cupa e feroce valle lombarda rimarrà a lungo nella mente del lettore, soprattutto dopo aver affrontato le ultime entusiasmanti pagine di questo romanzo straordinario. “La vita finora” è un libro imperdibile. Giudizio: 5/5 (Commenti disabilitati su La vita finora di Raul Montanari)
  • 1947 di Elisabeth Ã…sbrink

    6.04.2018, di Enzo Baranelli

    Un libro indispensabile. Mentre fa luce sull’anno 1947, l’autrice parla, come in un sottotesto lievemente nascosto, del nostro tempo. Oppure sono i nostri giorni che trovano uno specchio. Profughi e nuovi nazisti, la coniazione della parola genocidio, la nascita dello Stato di Israele, sono tante le tessere del puzzle che compongono “1947”; una lettura illuminata e illuminante. Elisabeth Åsbrink, “1947”, (trad. A. Borini), pp. 314, 18 €, Iperborea, 2018. Giudizio: 5/5. (Commenti disabilitati su 1947 di Elisabeth Åsbrink)
  • Giudizi Universali
  • Titoli

    24.06.2011, di Enzo Baranelli

    Dopo “Il negoziatore”, “L’allieva”, “L’esecutore”, “L’attentatore”, “Il suggeritore”, “L’adepto”, “Il carnefice”, “Il divoratore” arriva L’INFORMAZIONISTA! Rizzoli è sempre un passo avanti…… (Commenti disabilitati su Titoli)
  • Una catastrofe del giornalismo

    14.01.2010, di tamas

    A voi studenti di discipline giuridiche che avete difficoltà a comprendere le fattispecie di reato, “Il Giornale” mostra oggi un esempio di falso ideologico. Perché non solo non è vero che il terremoto di Haiti è colpa dell’anticapitalismo, ma non è vero neanche che ad Haiti non sono capitalisti: solo che sono capitati dalla parte sbagliata del capitalismo.… (Commenti disabilitati su Una catastrofe del giornalismo)
  • Scambio alla pari

    20.10.2009, di

    ULTIMORA ANSA: lo scambio alla pari chiude la trattativa: nella prossima stagione Piero Grasso guiderà la mafia, Matteo Messina Denaro l’antimafia. Soddisfatte le società.… (Commenti disabilitati su Scambio alla pari)
  • Bysanzino

Altri post

  • 25.06.2021

    Uno su infinito di Cristò

    di Lorenzo Leone
    in Letture

    Un tale concepisce una bizzarra lotteria che prevede l’estrazione settimanale di un numero da zero a infinito. È una lotteria…
  • 16.06.2021

    Allucinazioni americane di Roberto Calasso

    di Lorenzo Leone
    in Letture

    Avverte una breve nota introduttiva che i due soli pezzi inediti di questo libretto di Roberto Calasso, inediti e recentissimi,…
  • 8.06.2021

    Fifty-fifty di Ezio Sinigaglia

    di Lorenzo Leone
    in Letture

    Il libro che ho per le mani, graficamente incantevole con la sua copertina carta da zucchero, l’illustrazione del versatissimo Francesco…
  • 12.05.2021

    De viris Illustribus di Filomena Gagliardi

    di Rita Bompadre
    in Letture

    De viris Illustribus di Filomena Gagliardi (Nulla Die Edizioni, 2020) è un potente omaggio alla cultura classica, intesa nell’interpretazione filologica…
  • 7.05.2021

    Transito di Aixa de la Cruz

    di Lidia Popolano
    in Letture

    Sempre difficile comprendere la scelta del titolo di un libro, quasi come riuscire a mettersi in sintonia con l’autore o…