London Underground di Don Winslow

di Enzo Baranelli

Il romanzo che ha dato per la prima volta fama e successo a Don Winslow è del 1991: “London Underground” è costruito intorno a una trama all’epoca usata e non originale, ma sicuramente non abusata come oggi, quando…

Fiorirà l’aspidistra di George Orwell

di Silvana Arrighi

“Ultimo membro della famiglia Comstok, ventinovenne e già piuttosto muffito”, Gordon vive a Londra in un in piccolo locale il cui affitto drena una buona parte del misero stipendio settimanale di commesso di libreria, ha per vicini di casa altri…

Sotto le ciglia chissà di Fabrizio De André

di Danilo Cucuzzo

La fondazione Fabrizio De André Onlus, con la collaborazione del Centro Studi dedicato all’artista ligure presso l’Università di Siena e, naturalmente, con l’assistenza di Dori Ghezzi, ha selezionato in un unico volume le più significative fra le innumerevoli e sparpagliate…

Uomini e topi di John Steinbeck

di Silvana Arrighi

But, Mousie, thou art no thy lane, In proving foresight may be vain; The best-laid schemes o’ mice an ‘men Gang aft agley, An’lea’e us nought but grief an’ pain, For promis’d joy!   I versi di Robert Burns, celebrato…

Un amore di Salinger di Frédéric Beigbeder

di Danilo Cucuzzo

Frédéric Beigbeder si trova in una caffetteria del New Hampshire quando s’imbatte nella foto in bianco e nero di una bella ragazza sorridente: quella ragazza è Oona O’Neal. Figlia del drammaturgo premio Nobel Eugene, nonché ultima moglie di Charlie Chaplin,…

Il tamburo di latta di Günter Grass

di Silvana Arrighi

“Non lo nego: sono ricoverato in un manicomio; il mio infermiere mi osserva di continuo, quasi non mi toglie gli occhi di dosso; mi scruta anche attraverso lo spioncino della porta, ma il suo sguardo non può penetrarmi poiché egli

Senza consenso di Jon Krakauer

di Danilo Cucuzzo

«Molte donne conoscono fin troppo bene uomini […] che hanno una tale convinzione della propria precedenza da restare sordi quando una donna dice, “No, grazie” oppure “Non sono interessata” o, addirittura, “Fottiti, farabutto”.» Prendendo spunto dagli eventi occorsi…