Sundara di Mauro De Candia

di Rita Bompadre

Il libro “Sundara” di Mauro De Candia (Ensemble, 2021) è un’originale, incisiva, contemplativa visione del mondo, concepita nella manifestazione profonda di liberazione dalle convenzioni culturali e sociali, una osservazione poetica oscillante tra l’intento satirico di una mitologia contemporanea  e l’inconsolabile…

Qualcuno che ti ami in tutta la tua gloria devastata di Raphael Bob-Waksberg

di Lorenzo Leone

Raphael Bob-Waksberg, creatore della serie BoJack Horseman, ha scritto un libro di racconti – il suo primo libro – e l’editore Einaudi lo ha appena tradotto e pubblicato. Il titolo, bastantemente stuzzicante, è Qualcuno che ti ami in tutta

La lunga ombra del Settecento a cura di Maurizio Maione

di Lorenzo Leone

I convegni, per il solito, sono saturi di sbadigli ma questo sulla lunga ombra del Settecento – secolo di fermenti che solo la distanza e la distrazione possono smorzare – deve essere stato senz’altro una bella eccezione se ha prodotto…

Algoritmi di scacchi e passi d’angeli di Simone Corvasce

di Rita Bompadre

Algoritmi di scacchi e passi d’angeli di Simone Corvasce (Nulladie Edizioni, 2021) è un libro interessante e un efficace strumento intellettivo, prodotto con sincera padronanza nell’inquadratura progressiva del tempo, delimitato dallo spazio emozionale del poeta. L’autore mette in risalto, attraverso…

di Rita Bompadre

Il nuovo libro di Paolo Parrini Dentro tutte le cose c’è amore (Puntoacapo Editrice, 2021) racchiude la materia della memoria, tanto cara all’autore, il continuo stato di provvisorietà e di tumulto interiore alimentato dal senso d’inafferrabile malinconia offuscata tra le…

Casa di morti di Francesca Farina

di Fancesca Fiorentin

Casa di morti di Francesca Farina, edito da Bertoni nel 2017, è un’opera che ha la particolare e rara capacità di attraversare diversi generi letterari. Se la struttura della narrazione è la saga familiare, a questa si intrecciano la confessione,…

Bobi di Roberto Calasso

di Lorenzo Leone

Bobi non è slegato da Memè Scianca venendosi a collocare, limitatamente ai fatti che narra, negli anni successivi al trasferimento da Firenze a Roma di Calasso. Bobi è dunque un’operina a suo modo autobiografica. A Roma, scrive il Nostro, «chiunque…