Cabaret Bisanzio, laboratorio di finzioni > Giudizi Universali > Exit West di Mohsin Hamid

Exit West di Mohsin Hamid

di Enzo Baranelli

“Siamo tutti migranti attraverso il tempo”. Leggendo da oltre trent’anni l’asticella del mio entusiasmo si è alzata sempre di più. Mohsin Hamid ha scritto un romanzo poetico e visionario. “Exit West” rimarrà per sempre con me, perché non solo racconta una storia, ma ridefinisce i confini del nostro mondo. Ci sono porte che una volta aperte non si possono più chiudere, come quelle che portano Saeed e Nadia lontano dalla guerra tra miliziani e governativi che infuria nel loro paese. Il sogno di un amore ricuce e allontana i legami, proprio come accade trai due protagonisti. E’ un romanzo breve e intenso che intride ogni fibra dell’animo del lettore. E’ un’opera dove regna a tratti una quiete inaspettata ma che è il fondamento della vita umana infatti “sta lì ad aspettarci fra un gradino e l’altro della nostra marcia verso la mortalità, quando siamo costretti a fare una sosta e a non agire ma essere”.

Mohsin Hamid, “Exit West”, pp. 152, 17,50 €, Einaudi, 2017.

Giudizio: 5/5


24.07.2017 Feed Stampa