Cabaret Bisanzio, laboratorio di finzioni > Letture > Neanche i cani di Jon McGregor

Neanche i cani di Jon McGregor

di Enzo Baranelli

neancheicaniUn insolito romanzo corale, che, attraverso il punto di vista di allucinazioni o sogni, accompagna il lettore insieme a Robert, morto nel suo appartamento, ritrovato dalla polizia e condotto alla sala del coroner e poi alla cremazione. A volte il discorso si spezza e riprende da nuove angolazioni. Neanche i cani un romanzo atipico, impregnato di disperazione e speranza insieme. Jon McGregor compatta le vicende dei personaggi, uniti dalla morte di Robert o dal passaggio di una bottiglia o di una siringa. Aspirando un fiorellino minuscolo di sangue prima di premere a fondo lo stantuffo.

Le attese nelle sale di aspetto, le attese per gli assegni, le attese per una ricetta medica, le attese per una dose, le attese per unudienza: i personaggi di McGregor aspettano, e la vita non si ferma.

Lautore descrive il delirante viaggio delleroina dai campi di papaveri in Afghanistan allInghilterra. Neanche i cani Tutto si riduce in bustine da decine di sterline consegnate a tossici in attesa. Sempre unattesa a dominare la scena. Il lettore spettatore inerte, mentre lautore un occhio da reporter che ci trasporta nel suo meccanismo letterario. E siamo qui ad aspettare, che non so se sia una frase mia o di McGregor. Le pareti degli edifici e della realt si inclinano, come una bolla, un momento di follia, rapido come lo scarto di una bici in corsa, un frame impazzito. Sotto la pioggia, vicino a tavoli di acciaio, incoscienti su chi sia vivo o chi sia morto: sembra di stare in una pagina di PKD.

Quello strano viaggio tra i continenti che fa la resina che stilla dai papaveri, da un campo afgano alla strada di una citt inglese, attraverso baracche e laboratori e passi di montagna, attraverso confini e venditori di t, infilata in borse e valigie e taniche di benzina, barattoli di caff, sacchi di carbone, buchi di culo e vagine e ferire cucite alla meglio, per poi entrare in Europa attraverso Istanbul e proseguire per le rotte di transito del Kosovo e della Macedonia e della Bosnia [], con il carico che accumula peso e valore e storia di episodi sanguinosi mentre sfreccia attraverso lItalia e la Germania in Olanda, il Belgio, la Francia.[] Merci a tonnellate dirette ai magazzini e rifugi di tutto il paese, pesata e tagliata e di nuovo confezionata su tavoli da cucina e banconi di officine, rivenduta e suddivisa e rivenduta di nuovo, finch un tizio calvo con una tuta da ginnastica oversize esce da una Bmw in Milton Estate, sale le scale di cemento di un caseggiato popolare e batte due colpi a una porta di acciaio.

Jon McGregor, Neanche i cani, (ed. or. 2009), pp. 208, 18,90 euro, Isbn, 2011.

Giudizio: 4/5.


11.06.2011 Commenta Feed Stampa