Cabaret Bisanzio, laboratorio di finzioni > Letture > Tutte le strade portano a….

Tutte le strade portano a….

di Chiara Biondini

Roma, Kentucky.

Quest’America un’America di provincia.
Non conosce grattacieli, conosce campagne e sterpaglie.
Quest’America non si nutre di shopping e club esclusivi, quest’America fatta di tavole calde, bettole e negozi di quartiere.
Questa l’America – per usare un’espressione di Joshua Ferris – dell’american people, e non dell’American dream.
La verit che i protagonisti di questi racconti noi li conosciamo, non ci paiono irreali, lontani, o avvolti da quella patina scintillante che solitamente circonda il lusso e il benessere. Queste persone sono ordinarie, forse addirittura futili, vivono in una piccola citt ed hanno a che fare con tragedie quasi noiose, se non fossero devastanti nella loro ordinariet, ferite che accadono in un giorno qualunque e spezzano vite, cuori, futuro e speranze.
Le sconfitte sono quelle banali delle possibilit non colte, gli errori sono quelli che tutti noi abbiamo commesso, o commetteremo proprio oggi.
Questa un’America lontana dai fasti e dal mito, ed proprio per questo che diventa – ad un tempo – vera e nostra. E’ un’America che non si invidia, non si insegue, un’America che – per una volta – possiamo quasi guardare dall’alto in basso, mentre ristagna nel proprio qualunquismo, in un dolore autentico, senza traccia di finzione alcuna.
Non l’America di Ellis, non l’America di Carver, non l’America di Auster n quella di DeLillo, e neppure quella di Yates.
Quante Americhe ci sono?
Quanti lati, quante facce dello stesso prisma?
Holly Goddard Jones costruisce un libro che si muove lungo ferite sporche di terra, che indugia in case lontane da tutto e da tutti, che si adagia in letti uguali a mille altri, e sprofonda in dolori e tragedie comuni come acqua, come aria.
Quest’America che ci entra dentro ad ogni respiro, ad ogni pagina, spaurita, bigotta, stupita e – in fondo – tremendamente fragile.

  • ISBN-10: 8864111379
  • ISBN-13: 9788864111377
  • Editore: Fazi
  • Voto: 5/5


    9.05.2011 Commenta Feed Stampa