Cabaret Bisanzio, laboratorio di finzioni > Letture > 92 giorni di Larry Brown

92 giorni di Larry Brown

di Enzo Baranelli

Larry BrownIl volume fa parte della collana Experience Light, light nello spessore fisico, non certo nel contenuto. Leon Barlow, alter ego dellautore in questopera, sa che deve scrivere, sacrifica molte cose a questo desiderio. E scrive molti racconti nei 92 giorni della sua novella, molti da cestinare come la lettera scritta a un redattore che ha rifiutato il suo romanzo (due anni di lavoro), e che apre con toni ironici la narrazione. Presto per Leon Barlow, (Brown morto nel 2004 a 53 anni), scivola nel circolo vizioso dellalcol poi ancora alcol e poi e poi alcol. Finisce anche in carcere. Ora di scrittori che scrivono le loro lamentazioni sullalcol e quanto bevono e quanto stanno male ne ho lette (ho letto due romanzi di Dan Fante, quasi uguali anche se scritti in periodi molto lontani), quindi posso dire che Larry Brown non scrive lamentazioni. Scrive. E lo sa fare, a differenza di molti. La scrittura la sua vocazione: Avevo solo una vita, e mi sarei maledetto se lavessi vissuta in un modo che rendeva infelice me per rendere felice qualcun altro. Avevo gi vissuto quel tipo di vita, troppo a lungo. Il matrimonio e i figli sono, sicuramente, una seria responsabilit, e lamore di Barlow per Alisha e Alan si sente. Per la sua ex moglie molto meno. La morte una presenza ricorrente, in fondo tutti ci avranno a che fare, per a volte diventa ingombrante: La morte mi stava stancando. Eludeva un sacco di controlli. Nel suo procedere nella novella, Brown (il libro stato pubblicato nel 1990) esprime la corsa verso le parole, il formarsi del racconto sotto la sua penna, vediamo i protagonisti prendere vita. Termino la lettura, mentre lo stereo suona una canzone di Angus and Julia Stone e la chiusura perfetta, per un momento sembra quasi spuntare il sole in questa mattina destate che sa gi dautunno. Youre somewhere, youre somewhere / I could go there, but I dont.

Larry Brown, 92 giorni (ed. or. 1990), pp. 129, 12 euro, Mattioli 1885, 2010.

Giudizio: 5/5


8.09.2010 Commenta Feed Stampa