Cabaret Bisanzio, laboratorio di finzioni > Letture > Nel fluire del tempo. Controvento, di Angeles Caso

Nel fluire del tempo. Controvento, di Angeles Caso

di Chiara Biondini

9788871685366gL’immagine di copertina mostra barche adagiate forse sul nulla, e vele nel vento, tenute per mano da figure in lontananza.
La corrente, il flusso delle cose, gli eterni ritorni, il lasciarsi andare.
Angeles Caso, scrittrice spagnola classe 59, già vincitrice di prestigiosi premi, con “Controvento” si è aggiudicata il Premio Planeta 2009. E anche un bel po’ di soldini; questo riconoscimento è il più ricco al mondo dopo il Nobel.
Partendo da un personaggio reale, la bambinaia Sao, Angeles Caso ci offre un quadro ampio e variegato, che va dall’Africa all’Europa, tra crescite, sogni perdite, fughe e rapimenti.
Protagoniste sono le donne, e che è una donna a scrivere si percepisce in ogni pagina; il linguaggio è denso, pregnante, le emozioni sono sviscerate, esposte sulla carta, ogni sommovimento interiore trova il suo collocamento in un fiume di parole ricco di immagini, assonanze, echi.
L’argomento non è nuovo: nascere sognatori, intelligenti e intraprendenti in un luogo che poco ti permette. Mota testa, pochi soldi.
Rassegnazione, svilimento.
Riconquista.
Sao si trova a fare i conti con quella cosa che chiamiamo realtà, e che tutti – prima o poi – siamo costretti ad incontrare. Per alcuni questo incontro crea solo una lieve increspatura sulla superficie piatta della vita, per altri è una marea che cancella le tue orme sulla sabbia e ti dimostra che no, non sai nuotare, e se vuoi sopravvivere è meglio che ti dai una mossa.
Ed ecco la corrente, le persone che incontreremo come barche, piccole o grandi, affidabili o pericolose, dall’aspetto perfetto ma senza una solida struttura. Barche che ci condurranno in porti sicuri, barche che ci lasceranno andare alla deriva, barche che si capovolgeranno, tradendoci e mostrandoci un lato corroso da melma e brutture.
Gli uomini non fanno una gran figura in questo romanzo. Sono feroci, sono deboli, sono ombre di ciò che furono. L’attenzione è su un universo femminile che deve e vuole trovare riscatto.
La tutrice anziana e disillusa, l’insegnante saggia e sensibile, la giovane arrabbiata col mondo, solida e intraprendente. Ci sono tutte. Si muovono intorno a Sao, la crescono, la aiutano, le mostrano quello che è giusto e sbagliato. Anche, la abbandonano.
E la corrente continua a fluire, dall’Africa all’Europa, dai mercati di pesce ai tavoli di un bar, dalla paura delle botte alla rinascita per un figlio.
Non credo che Sao voglia essere un esempio. Non mi sono mai piaciute le icone. Preferisco pensare che la sua storia sia semplicemente il racconto di una vita. Straordinario, per certi versi. Comune, per altri. Un racconto nel quale immergersi, lasciandosi trasportare dalla girandola di volti, colori, sapori, ricordi.

Angeles Caso
Controvento
Marcos y Marcos Alianti
288 pagine, 17,00 euro

Giudizio: 4/5


8.06.2010 1 Commento Feed Stampa