Cabaret Bisanzio, laboratorio di finzioni > Letture > Anche i poeti uccidono di Victor Gischler

Anche i poeti uccidono di Victor Gischler

di Enzo Baranelli

gischler2grandeUn ottimo noir. Gischler unisce elementi dissonanti per creare una realt criminale mescolata a poesia, droga, lavoro precario (quello del professor Morgan) e una dose abbondante di ironia. Leonard non citato a caso, Anche i poeti uccidono possiede la grazia dei dialoghi dal ritmo cinematografico del maestro, inoltre la trama ambientata in un campus universitario dellOklahoma (Gischler stato professore di scrittura creativa proprio in questo stato, sebbene ora viva in Louisiana) possiede uno sfondo realistico su cui la vicenda centrale acquista verosimiglianza sebbene sia, a sentirla raccontare, completamente assurda. E la magia di scrittori come ne esistono pochi. Meridiano Zero, un editore che non stato assorbito da altri (come accaduto a Giano), e Marco Vicentini rimane forse uno dei pochi, visibile e cordiale, uomo-editore con, alle spalle, una storia di successi, non sempre riconosciuti con la meritata accoglienza (cito David Peace, un autore dallimmenso talento, il cui Red Riding Quartet iniziato con 1974 stato tradotto, per la prima met, dalla Meridiano Zero, ma bisogna ricordare anche i libri di Derek Raymond), e oltre a questa galleria, Vicentini fa sua una linea editoriale che ha dovuto fronteggiare la crisi globale con laiuto di scelte attente come questa: Victor Gischler un autore dalle grandi capacit narrative; purtroppo che il meglio sia riconosciuto da pochi rimane, quasi sempre, una costante. Quando Polillo inizi a pubblicare la collana I bassotti (tuttaltra linea rispetto a quella della Meridiano Zero, ma di qualit eccelsa) temevo gi per la sua chiusura, e invece hanno festeggiato, con un volume di Van Dine, il numero 80, non so quanto questo possa durare; allepoca mi precipitai a commentare tutti i primi volumi della collana I bassotti (i primi dieci o dodici), ma eravamo solo un sito internet poco visitato e una rivista che viveva sugli abbonamenti in unera in cui ladsl non aveva la diffusione attuale. Spero che leggiate Gischler, spero che vi diverta, vi porti a viaggiare con la fantasia, a sentire lodore della cordite, e il gusto metallico del sangue e il piacere del sorriso dove tutto si dissolve (anche la storia raccontata). Spero che il meglio possa avere la giusta risonanza, e infine, mescolando finzione a finzione, spero che questo mio commenti vi trovi, e vi trovi bene.

Victor Gischler, Anche i poeti uccidono, (ed. or. 2004), pp. 286, 15 euro, Meridiano Zero, 2008 (prima edizione)-2010.

Giudizio: 4/5


8.05.2010 Commenta Feed Stampa