Cabaret Bisanzio, laboratorio di finzioni > Letture > Due cose e poi ci torno

Due cose e poi ci torno

di Loreppina Eccetera

Due cose che ho pensato in questi giorni in cui c’è un brutto clima.

La prima: ieri sera guardavo Raidue e mi sono accorta che i programmi serali sono introdotti da un presentatore maschio. Sì, avete capito: un signorino buonasera! Sono rimasta basita: questa è l’esasperazione del maschilismo! La televisione è nata con le coraggiose signorine buonasera e non c’è ragione di cambiare. Di questo e altri preoccupanti sintomi parlano anche le sempre meritorie Sorelle d’Italia.

La seconda: d’accordo, il servizio di Mattino Cinque non era un bel servizio, tuttavia mi accorgo che in molti assolvono il giudice Mesiano (che è naturalmente un uomo) e se la prendono con la giovane giornalista precaria Annalisa Spinoso (una donna). Ne ho parlato con alcune amiche e trovo spaventoso prendersela con una donna solo perché è donna. Su questo poi ci torno.

Libri: ho letto l’ultimo capolavoro di Biondillo. Si tratta anche di questione di genere. Qui è d’obbligo un poi vi dico.
State bene, malgrado il clima sempre più maschilista.


21.10.2009 Commenta Feed Stampa