Cabaret Bisanzio, laboratorio di finzioni > Letture > Le novissime avventure del giudice Mesiano

Le novissime avventure del giudice Mesiano

di tamas

Dramma atipico in vari atti.
Personaggi: la giornalista del tg5, quel panzone di Brachino, il giudice Mesiano, alcuni sconosciuti pescati a caso, l’ospite del tg5.

ATTO I
Giornalista: E questo che stiamo seguendo è il giudice Mesiano, lo stimato, conosciuto e malato di Aids magistrato che ha pronunciato la condanna del povero Lodo Mondadori, massacrato dalla feccia in toga in sì tenera età.
Quel panzone di Brachino: Riposa in pace, negro.
G: Vedete, ha un sacchetto di carta in mano: è un sacchettino bianco, piuttosto unto.
QpdB: Potrebbe esserci un krapfen.
G: Un krapfen, o una bomba.
QpdB: Ma io ho più fame che voglia di saltare in aria.
G: Vedete, se è un krapfen non lo sta offrendo a nessuno dei passanti. Se è una bomba, d’altra parte, non la sta disinnescando. In entrambi i casi il comportamento del giudice appare, volendo essere buoni, stravagante.
QpdB: L’opinione del nostro ospite?
Ospite: Il giudeo Mesiano.
QpdB: Giudice.
Ospite: Il giudeo Mesiano schierava Toldo nella sua formazione di Fantacalcio il giorno in cui Otero del Vicenza gli ha fatto quattro gol al Franchi. Stravagante, o incompetente. Tertium non datur.
QpdB: Vado a mangiare le palle del cinghiale.

ATTO II
G: Ora il giudice Mesiano esce di casa con una sciarpa colorata.
QpdB (ha in mano un krapfen al cinghiale): E’ normale questo per un magistrato appena promosso per bassi meriti clientelari?
Ospite: Ho scravato tutto il giorno ed ora cerco di/ togliermi le capre che mi vogliono parlare.
G: Si dirige allo stadio… Ma oggi c’è solo la partita della Sampdoria.
QpdB (sommessamente): Come cazzo si fa a tifare la Samp?
G: Tra l’altro sono tre giorni che lo pedino e dormo sulla pediera del suo letto e non mi ha neanche toccato un capezzolo.
QpdB: Quale?
G: No, nessuno.
QpdB: Ah, dì.
Ospite: Testimoni riferiscono che il giudice Mesiano era a pranzo al ristorante thailandese “Dàgli al cane” e dopo il caffè ha dichiarato, guardando lo schermo televisivo, che non si sarebbe bombato la madre della popolare serie tv “Una mamma per amica”.
QpdB: La madre della madre?
Ospite: La madre della figlia.
QpdB: Ah, dì.
Ospite: Sempre più stravagante.

ATTO III
G:…Tra l’altro quand’era piccolo il giudice Mesiano ha rotto con una pallonata il vetro di una finestra in un palazzo di Viale Priebke, qui a Sdozzo sul Naviglio, e quando l’inquilino (Eurialo Frantoi) gli ha domandato: “Giudice Mesiano, sei stato tu a rompere il vetro?”, lui ha negato recisamente. E invece era stato lui!
Ospite: Come in una nota barzelletta, che peraltro non fa ridere. E anche questo andrà addebitato a qualcuno, un giorno.
QpdB: Quanti anni aveva all’epoca dei fatti Mesiano?
G: Era appena uscito dalla facoltà di Giurisprudenza di Terron City.
QpdB: Riusciamo a rintracciare la parte lesa, intendo il signor Viadotti, e a domandare la sua versione dei fatti e come ci sente a essere feriti da parte della magistratura politicizzata?
G: E’ già qui nel mio trolly trolleeij troelli valigione con le rotelle. Aspettate che apro la zip.
QpdB: Chiedigli anche se ha un panino.
G: Ecco… Uhm… Purtroppo devo aver tenuto il trølli troll tronky valigione chiuso troppo a lungo. Ritengo che il signor Scarpa sia morto, o quantomeno morente.
QpdB: Ma il panino?
Ospite (canticchia la musica di “How I met your mother”): Parappappà… Parà…

ATTO IV
QpdB: La linea va subito alla nostra inviata alla tana del lupo sulle montagne bavaresi1, cioè, volevo dire: a casa del rispettabile magistrato Mesiano.
G: Sì, siamo qui con Bjørn Tømmerdal, sindaco di Ålesund. In che maniera Mesiano ha danneggiato la vostra flotta peschereccia? E’ vero che ha insistito per bruciare i vostri più importanti edifici storici solo per sollazzare la sua voglia di distruzione e il suo astio nei confronti della storia e di chi davvero è in grado di farla?
Bjørn Tømmerdal: Io… parla poco italiano.
G: Dica solo sì o no.
Ospite: Mi permetta: dica solo sì.
Bjørn Tømmerdal: Sì?
G: E quindi è così che sono andate le cose.
QpdB (indossa una maglia gialloverde del Mantova. Per il resto, è nudo): Un tale comportamento è senz’altro curioso. Anzi, lo definirei quasi stravagante e forse passibile della pena capitale.
Ospite: Ai sensi del Codice di Rotari, lo è senz’altro.
G: Mesiano è anche solito ripetere a pappagallo le frasi dei propri interlocutori solo per indispettirli.
Bjørn Tømmerdal: Sì.

(continua)

  1. nozione priva di ogni fondamento storico [torna su]

19.10.2009 4 Commenti Feed Stampa