Cabaret Bisanzio, laboratorio di finzioni > Visioni > Il bioscopio (settimana 28.6 – 5.7.2009)

Il bioscopio (settimana 28.6 – 5.7.2009)

di Claudio G. Stafava

Cari amici del cinematografo e affini,

anche questa settimana il mondo della celluloide ci ha offerto maraviglie.

Su Nat Geo Wild, il documentario I Classici di Nat Geo ci racconta la drammatica parabola di una terribile specie di vespa nera ed il ragno bamb: nonostante i tentativi del ragno bamb di difendersi, la vespa lo immobilizza col suo pungiglione paralizzante, dopodich lo fa scivolare in uno stato di coma irreversibile, quindi lo trascina in una tana, dove depone un uovo, dal quale uscir una larva di vespa che appena nata si nutrir delle spoglie del ragno bamb; infine, grazie ad una maggioranza parlamentare schiacciante ed al controllo sui media, la vespa fa approvare una legge per depenalizzare il ragnicidio a scopo di nutrimento della propria larva.

Su Canale 5, a Paperissima Sprint un bambino tedesco viene ripreso dal padre mentre scivola ripetutamente su un bordo piscina, ricavandone contusioni di entit variabile in diverse parti del corpo. Il padre, che evidentemente ritiene l’esperienza formativa per il pargolo, si guarda bene dall’intervenire, e continua a riprendere la scena con la telecamera. Ecco spiegati gli ultimi cento anni di storia europea.

Sempre su Canale 5, il Tg5 ci offre diverse rivelazioni su Neverland e sulle abitudini dello scomparso cantante Michael Jackson. Tra le pi inquietanti, sembra che, nel corso delle feste organizzate dal grande artista afro-americano, l’imprenditore pugliese Tarantini fosse uso farsi accompagnare da decine di pupazzi di Winnie the Pooh. Non sapevamo che venissero a pagamento, ha chiarito l’entourage del musicista.

Su Rai 3, a Tg3 Salute, una vittima della terribile influenza suina ci informa che la malattia porta ai sintomi della normale influenza, si cura come la normale influenza, passa come la normale influenza, per terribile e soprattutto, una pandemia.

Su Rete 4: ore 13.30, Tg4; ore 14.05, Comiche di Stanlio e Ollio. Non si pu dire che ai programmisti di Mediaset manchi il senso dell’umorismo.

Sempre al Tg4, condotto dalla figlia segreta di Iva Zanicchi e Orietta Berti, su uno sfondo che neanche un video degli Alphaville, apprendiamo grandi verit. Intanto, a giudicare dalla quantit di baci che si scambiano il premier e il Papa, viene il sospetto che anche l’anziano presule abbia trascorso parte delle vacanze a Villa Certosa. Poi, si teme per lo straordinario afflusso di gente al sobrio funerale di Michael Jackson: interpellato sul punto, il protettore civile Bertolaso ha osservato che se non basta lo Staples Center, c’ sempre la caserma della finanza di Coppito. A chiusura, con grande coraggio, un servizio sulle imminenti vacanze, dove si adombra la tesi per cui a Capri d’estate non si sta niente male, e comunque la crisi non c’.

Infine, il mondo della comunicazione ci offre l’ennesima puntata dell’ultima campagna pubblicitaria TIM; stavolta i musicisti vacanzieri, giovani che pi giovani non si pu, dopo aver appreso che il locale dove si sarebbero dovuti esibire indisponibile, lungi dal farsi scoraggiare, vagando lungo le cose italiche scorgono una spiaggia ospitante, dove si gettano fra le onde al grido Che estate!, e quindi telefonano a tutti i propri conoscenti (purtroppo non dato sapere di cosa si sia conversato). Ora, si fa sempre pi pressante l’auspicio che uomini vestiti di nero, preferibilmente germanofoni, muniti di manganello ed accompagnati da cani lupo urlanti, rapiscano nottetempo i giovani e, dopo aver messo a ferro e fuoco il multicolore pulmino, li conducano in luoghi recintati da filo spinato elettrificato, ed ivi ne ottengano una piena confessione ed un sincero pentimento.

Per ora tutto; alla prossima dal vostro

Claudio G. Stafava


8.07.2009 1 Commento Feed Stampa