Cabaret Bisanzio, laboratorio di finzioni > Giudizi Universali > Gugliotta & Pensavalli “Mi chiamo Maurizio sono un bravo ragazzo…”

Gugliotta & Pensavalli “Mi chiamo Maurizio sono un bravo ragazzo…”

di

Maurizio Avola un pentito vero che decide di parlare e raccontare ogni cosa. Ogni cosa per sono troppe cose. E se parli di chi si riuniva per organizzare le stragi del ’92, ti avvolger il silenzio. Lo stesso che ha avvolto questo bel romanzo di Gugliotta e Pensavalli. 4/5


28.03.2009 Feed Stampa