Cabaret Bisanzio, laboratorio di finzioni > Bysanzino > Nepotismi

Nepotismi

di Luca Pettinelli

Bobo Craxi su Del Turco: “Nel ’99 mi candidai alle Europee con lo Sdi e andai a trovarlo a casa sua, a Collelongo, con mia figlia Vittoria. Quando la vide si commosse. “È identica a Bettino” mormorò.“.
Dormi tranquillo Bobo, non te la tocca nessuno.


15.07.2008 Feed Stampa

5 Commenti

Commenta
  • Commento di Edo Grandinetti, 15.07.2008 #

    Non l’ho mica capito, sai, Luca…

  • Commento di Luca Pettinelli, 15.07.2008 #


    Mettigli una parrucca, un po’ di rossetto e la matita sugli occhi.
    Per dire che forse non era tutto ‘sto gran complimento.
    Per tacere del fatto che quel giorno, con due Craxi in casa, probabilmente avrà dovuto mettere sotto chiave l’argenteria.

  • Commento di leo, 15.07.2008 #

    continuo ancora a non capirla…

  • Commento di Luca Pettinelli, 15.07.2008 #

    Allora: Del Turco è chiaramente un emissario degli Xoloth, i vampiri-ragno del pianeta omonimo. Il giorno in cui Bobo Craxi e sua figlia Vittoria si presentarono a casa sua era per trattare la spartizione della Terra dato che i due, come è emerso da vari carteggi desecretati di recente, erano a loro volta ambasciatori Glaxxon (i procioni-tubo del pianeta omonimo). I Glaxxon e gli Xoloth si contendono il dominio della Terra a nostra insaputa da millenni. Sono tutti coinvolti. Nei succitati carteggi erano contenute due preziosissime liste, ognuna riportante l’elenco delle spie dei rispettivi pianeti.
    Esempio: John Wayne, Andreotti, Zsa-Zsa Gabor, Pulcinella, Erode, Qui-Quo-Qua, Madre Teresa, Elvis, Mussolini e i De Sica (padre e figlio) erano Xoloth mentre Rino Gaetano, Charlton Heston, Goering, Pio XII, Mae West, Giuseppe Mazzini, Mariangela Melato e Ugo Tognazzi erano Glaxxon. E mi fermo qui per carità di patria.
    Insomma, dovevano vedersi per ratificare un accordo secondo cui il pianeta sarebbe stato spartito secondo lo schema seguente: agli Xoloth l’Abruzzo, un pezzo di Molise e la provincia di Rieti, ai Glaxxon tutto il resto. A quel punto qualcosa andò storto perché dei testimoni udirono provenire dalla casa urla e rumore di raggi laser. Una fonte riservata riporta che il casus belli pare essere stata proprio la frase con cui Del Turco paragonava Vittoria Craxi al nonno.
    A dirla tutta, un rapporto dei servizi deviati (definiti tali in quanto vittime di lavori stradali che li costrinsero a un giro lunghissimo prima di arrivare sul posto) insinua il dubbio che l’incontro sia stato mandato a monte da un guastatore Zombron (il popolo di uccelli-mucca provenienti dal pianeta omonimo), interessato a rovinare l’atmosfera per permettere ai suoi di subentrare nella faccenda dapprima col ruolo di pacieri e in seguito, una volta rinsaldata la posizione, di inchiappettatori degli altri due contendenti. Ma sono solo voci, intendiamoci.
    E’ chiaro adesso?

  • Commento di Leo, 15.07.2008 #

    non ti preoccupare… tra poco rinfrescherà!