Cabaret Bisanzio, laboratorio di finzioni > Bysanzino > Voto disgiunto

Voto disgiunto

di Filippo Bologna

La segreteria del Pd si è detta preoccupata dal fenomeno del voto disgiunto: pare infatti che Barbara Palombelli abbia votato Zingaretti alla Provincia e Alemanno al Comune


29.04.2008 Feed Stampa

9 Commenti

Commenta
  • Commento di Leo, 29.04.2008 #

    Adesso però non crocifiggiamo il Rutello…
    … LAPIDIAMOLO

  • Commento di Sauro Sandroni, 30.04.2008 #

    Tutte le volte che leggo il titolo di questo post, leggo “voto disgusto”. Un caso?

  • Commento di Elisabetta, 30.04.2008 #

    Con Alemanno al Comune e Zingaretti alla Provincia, direi che i romani sono politicamente strabici oltre che MIOPI!

  • Commento di Filippo Bologna, 30.04.2008 #

    @ Sauro: Io al cesso ho un pamphlet di Artaud che si intitola “Sul suicidio” (tranquilli ragazzi, sennò lo terrei in salotto).
    Ogni volta leggo “Sul sudicio”, secondo te è un caso o devo pulire la casa più a fondo?

  • Commento di leo, 30.04.2008 #

    Toglilo dal cesso e forse lo leggerai bene.
    Probabilmente se Sauro stesse in un altro Paese leggerebbe altrettanto bene il titolo del tuo post

  • Commento di Sauro Sandroni, 1.05.2008 #

    @ Filippo: secondo me è un caso. Io invece al cesso (l’unico posto in cui riesco a leggere, ultimamente) sto tenendo “La vita agra”. Credo che la cosa possa farti piacere.

  • Commento di Cav. Marcello Stacchia, 2.05.2008 #

    Giovanotto,
    che coincidenza!
    Anche io nel mio banio tengo una copia de “La vita agra”, solo che leggo sempre “La VIAGRA” e tento ogni volta di ingurgitarne qualche pagina. Senza grossi risultati, in verità…

    Cordialmente,

    Cav. Marcello Stacchia

  • Commento di Filippo Bologna, 3.05.2008 #

    @ Sandroni: la cosa mi fa immensamene piacere (anche al cesso, purché si (ri)legga Bianciardi).
    Anche se proprio in una pagina de La vita agra, che non ho sottomano, Bianciardi dei pisani non parla un gran bene (E poi vengono i pisani a chiederti: c’avresti miha un lavoretto da fatihà pohino e guadagnà du’ vaini…”) qualcosa del genere.
    Lo dovresti tenere fuori sul terrazzo più che al cesso… ;-) ma si sa che tra noi toscani ci si vole bene…
    “Ahi Pisa, vituperio delle genti…”
    @ Stacchia: ma l’ha letto il seguito de La viagra, la Vita Chalis?

  • Commento di Sauro, 3.05.2008 #

    Sì, ho presente il pezzo in cui Bianciardi parla male dei pisani. E sì, io sono proprio uno di quei pisani che dicono “ir peoro di tu pa’”
    (e tra l’altro sto facendo la tesi di laurea proprio sulla miniera di quel paese “dove in pochi sono stati”, la miniera di cui parla Bianciardi. Quella da cui partì tutto)