Cabaret Bisanzio, laboratorio di finzioni > Società > I soliti finlandesi

I soliti finlandesi

di Benny Calasanzio

Caro Ikka, come va?
Guarda, sono senza parole per quello che è successo a te e alla tua amica spogliarellista. Siamo alle solite. Ma dico, come si fa a licenziare un ministro degli Esteri solo per aver mandato 200 sms erotici col cellulare di servizio?
Qui in Italia ci risulta inconcepibile. Per farti capire: il tuo omologo, lo skipper Massimo D’Alema, è stato prescritto nel 1995 per finanziamento illecito: una tangente di 20 milioni di lire, ritirata nel 1985 da Francesco Cavallari, il re delle cliniche pugliesi! E fa lo statista, capisci?
Poi, caro amico mio, io l’ho vista Johanna Tukiainen, e devo dire che quegli sms se li è proprio cercati. Bona è bona! E quel bigotto capo del tuo partito?, hai sentito cosa ha detto?!: “E’ stata una decisione molto difficile. Ma sono arrivato alla conclusione che Kanerva non gode piu’ della fiducia e del rispetto generale necessari per la sua permanenza come ministro”. Fiducia e rispetto? Manco se avessi intascato una tangente!

Caro Ikka, c’ho pensato molto, e ho avuto un’idea, una proposta che non potrai rifiutare: trasferisciti in Italia e vieni qui a fare il ministro! Da noi saresti come una vergine! Qui i politici, uno come te, non lo hanno visto mai! Qui da noi, quello più onesto, è prescritto, quello più un pò più vivace è condannato a 9 anni per mafia. Se vieni qui sarai il più pulito di tutti, sarai il nostro Di Pietro biondo! Il tuo vizietto? Tranquillo. In parlamento trovarai quel che cerchi. Gnocca & coca, e vai alla grande. Per adesso credo che i più esperti nel campo siano quelli dell’Udc, chiedi di Mele, digli che ti mando io. Ma adesso, visto che Cuffaro entrerà in Parlamento, le cose potrebbero cambiare. Sai bene che Cosa nostra, perdono, “i singoli mafiosi di Cosa nostra, hanno regole molto più rigide di quelle del Centro di Recupero “Senato” riguardo il decoro dei suoi favoreggiatori. Ma una soluzione la troviamo, tranquillo. Fidati, vieni in Italia. Tra le altre cose, qui puoi uccidere, estorcere denaro, fare affari con la mafia, e rimani sempre in Parlamento, capisci? Altro che 200 sms hard, qui non ti sbattono fuori nemmeno se ti intercettano con i mafiosi!
I’m waiting for you Ikka!


28.04.2008 1 Commento Feed Stampa