Cabaret Bisanzio, laboratorio di finzioni > Bysanzino > Benedizioni

Benedizioni

di Filippo Bologna

Ieri è passato il prete a benedire. Gli ho detto, grazie, non si vole niente.
Chissà se la casa di Erba era stata benedetta?


5.03.2008 Feed Stampa

1 Commento

Commenta
  • Commento di Luca Pettinelli, 6.03.2008 #

    Da me qualche giorno fa si presenta questo pretino filippino o giù di lì, un modo di fare ancora più incerto del suo italiano.
    Gli spiego che no, non è il caso, e aggiungo delle scuse perché tenevo praticamente solo fa faccia fuori dalla porta. “Sa, è per il cane”
    “Il Cane? IL CANE?” fa lui appiattendosi contro il muro manco avesse di fronte Pazuzu in persona. “Io ho paura dei cani!”
    “Non si preoccupi, non esce mica. Sto così apposta.”
    “Chiuda! CHIUDA!”
    Poi ho chiuso.
    Il palazzo ha sette piani e ci saranno almeno due-tre cani per piano. Se non ha avuto un infarto prima, mi sa che per sera aveva già cambiato mestiere.