Cabaret Bisanzio, laboratorio di finzioni > Finzioni > Epidemia

Epidemia

di Nicolò La Rocca

epidemia2.jpg

Di Gabriele Pepe

La mia casa è infetta
Parete calcinata
Mattone pizzicato
Fazioso e condannato.
La mia casa è chiusa. Chiusa alla magia
Chiusa al destino all’ospite inatteso
Al portico al vetro
A lampade nel retro.
La mia casa è demenza
Roipnol eroico dell’invadenza
Clonazione del reale
L’odore penetrante
Sparato dalle fiale
Soggetta alla carogna
Seguace del rimorso
Epidemia scommessa
Di grazia e di conforto


29.11.2007 Commenta Feed Stampa