Cabaret Bisanzio, laboratorio di finzioni > Zibaldone > s’io fossi scacco vorria essere lo cabballo

s’io fossi scacco vorria essere lo cabballo

di Guido Catalano

s’io fossi scacco
vorria essere lo cabballo
che di tutti i pezzi
est lo solo
che ti fa lo movimento strano
inaspettato
un poco figlio di mignotta

lo cabballo
vaca un poco avanti
et poi zacche !
ti gira
e ti piglia per lo fianco
ti futte
che mancomeno te n’accorgi

lo cabballo
di tutti i pezzi
lo più infingardo
mi piace assaie

più dell’alfiero
che di sghimbescio curre
più dello re
che sempre in ansia sta


9.11.2007 14 Commenti Feed Stampa