Cabaret Bisanzio, laboratorio di finzioni > Società > Niente più morseddu per De Magistris

Niente più morseddu per De Magistris

di Edo Grandinetti

Mastella VS De MagistrisIl magistrato Luigi De Magistris (nomen omen, direbbero i latini. Altro che Henry John Woodcock, che, con un nome così, si spaccia pure per napoletano) finisce la sua esperienza catanzarese. Ad annunciare il trasferimento, è stato proprio il comico istrione umorista Ministro (madonna, ma è davvero ministro?) di Grazia e Giustizia Clemente Pastella Mastella. Le dichiarazioni ufficiali del giullare Ministro parlano di irregolarità nell’inchiesta “Why Not”, mentre, secondo la Repubblica, “l’iniziativa giunge proprio nel momento in cui il pm De Magistris sta valutando se iscrivere il ministro nel registro degli indagati”. Ma le ragioni, in realtà, sembrerebbero ben altre. Voci non smentite, infatti, portano alla luce dissapori di carattere personale. Pare che i due, durante un piacevole convivio, siano sfociati in una furibonda discussione. Alla base dello scontro, l’eterno dilemma Ma sulla pizza margherita è meglio la bufala o il fiordilatte? E’ stato allora che il saltimbanco Ministro, portavoce del partito “bufala” (non l’avreste mai detto, vero?), stanco del respingente atteggiamento del magistrato, ha urlato “Ecco, te la sei cercata. Altro che fiordilatte! Per te sono finiti i tempi del morseddu“. Dicono che De Magistris, amante del prodotto della cucina catanzarese, si sia allontanato in lacrime.

Durante l’ultimo spettacolo la conferenza stampa, sfoggiando uno dei migliori pezzi del suo repertorio, il cabaretista Ministro, tra le risate generali, ha dichiarato: “Non sono preoccupato, e non devo esserlo. Mica ho rubato”.

Le reazioni:

Sono addolorato. Perdo il mio miglior cliente. Il venditore di morseddu.

De Magistris? ‘A prossima vota s’impara mu si fha li cazzi sùa. Un distinto passante catanzarese.

Yuppie! Il Signor S., veterinario.

Vai Clemente, sei tutti noi! Un abitante di Ceppaloni (come si dirà, cippalippo?)


24.09.2007 5 Commenti Feed Stampa