Cabaret Bisanzio, laboratorio di finzioni > Zibaldone > no

no

di Guido Catalano

Doccia nano

niente, ero lì che passeggiavo in salotto
e mi son detto, mah, mi faccio una doccia?
mi son chiesto
sì, che son sporco
mi son risposto

allora mi sono tolto i vestiti
e li ho buttati nel cesto dei vestiti sporchi
e sono andato in bagno
e ho tirato la tenda
e ho acceso l’acqua
e niente
mi son girato
e c’era un nano con il sapone in mano
dentro la doccia

gli faccio, scusi cosa ci fa nella mia doccia?
lui mi fa, la doccia
sì, ma come si chiama lei?, gli chiedo
aldo, mi fa
ma è normale che lei sia qui nella mia doccia?
sì si, è normale, fa

vabè, mi son fatto la doccia col nano
gli ho pure asciugato i capelli col fon
gli ho dato l’accappatoio rosso
che gli stava lungo

siamo andati in salotto
e lui mi fa, cosa c’è di merenda?
mah, dico io, pane e marmellata?
va bene
gli ho fatto pane e marmellata
ci siamo guardati i cartoni alla tele
abbiamo giocanto un po’ ai play mobil
poi alle sei e mezza
mi fa, devo andare
ciao allora
ciao
ci vediamo ancora?
no


25.05.2007 7 Commenti Feed Stampa