Cabaret Bisanzio, laboratorio di finzioni > Finzioni > Croste 2.0: Il giorno in cui Giuseppe Finsi

Croste 2.0: Il giorno in cui Giuseppe Finsi

di Rossella Messina

«Il giorno in cui Giuseppe Finsi, assicuratore esperto del ramo vita come suo padre e il padre di suo padre, ricevette l’ennesima telefonata di un tale che parlava inglese e che in inglese gli disse I’m your secret brother, I’ll come soon as possibile to meet you, pensò che sarebbe stato bene iscriversi a un corso di inglese…»
Aspirante Scrittore – Allora che gliene pare?
Editore – …con le altre centodiciannove pagine potrei essere più preciso.
AS – Però è un buon inizio, voglio dire…cosa ne pensa? Le piace? Lo pubblicherebbe? forse la cosa è un po’ velata… ma l’ironia è palpabile…
E – Assì?
AS – Sì…beh… il protagonista riceve una telefonata in inglese e non sa l’inglese…
E – Uno spasso. E poi che succede, che impara l’inglese e scopre di avere un fratello segreto nato da una relazione clandestina tra suo padre e una contadina britannica lasciata con l’inganno per una bella ricca e ignara ragazza italiana?


16.04.2007 9 Commenti Feed Stampa