15.10
2019
miniatura
«L’occhiale indiscreto» è il titolo della rubrica che Ennio Flaiano tenne tra l’ottobre del ’45 e il gennaio del ’46 per «Il Secolo XX». Quando Bompiani, alla fine degli anni Ottanta, fece uscire i due volumi delle opere dello scrittore, il titolo passò a designare l’ampia segmento di articoli che non erano confluiti nelle raccolte pubblicate dall’autore o postume. La scelta di Adelphi, che da tempo ha avviato la pubblicazione…

Diciannove donne di Samar Yazbek

di Giulietta Isola, in Letture

Ho cercato di informarmi molto  sulla guerra in Siria, eppure ogni volta che mi trovo a leggere sul tema  ho l’impressione di non averci capito niente, sono costretta a ricercare articoli e notizie per scoprire qualcosa di più, per dissipare&hellip

8.10.2019 Commenti chiusi

La gente non esiste di Paolo Zardi

di Silvana Arrighi, in Letture

“Da quando aveva divorziato – ed erano passati ormai cinque anni – aveva capito che l’essere umano ha l’esigenza di dormire con qualcuno. Un bisogno fisico, che non c’entra niente con l’amore, un retaggio cavernicolo”. Una carrellata di personaggi e&hellip

7.10.2019 Commenti chiusi

La bastarda della Carolina di Dorothy Allison

di Giulietta Isola, in Letture

“Mi faceva male quasi tutto il cuore, quell’enorme, gonfio intralcio che avevo in petto.” Un’America povera in un Sud degli Stati Uniti che pare senza speranza, case troppo umide o troppo cupe, famiglie con tanti figli ai quali è difficile&hellip

3.10.2019 Commenti chiusi

Il Mediterraneo in barca di Georges Simenon

di Lorenzo Leone, in Letture

Tra il 27 giugno e il 12 settembre 1934 escono su «Marianne, grand hebdomadaire littéraire illustré» nove articoli firmati da Georges Simenon, trentunenne scrittore nient’affatto sconosciuto e già con un qualche migliaio di pagine pubblicate qui e là. I nove&hellip

3.09.2019 Commenti chiusi

Il Figlio del Cielo di Victor Segalen

di Lorenzo Leone, in Letture

Libro ambizioso ed eccentrico, intellettualmente e letterariamente parecchio stimolante, questo Il Figlio del Cielo. Cronaca dei giorni sovrani, di Victor Segalen;1 certamente un bell’esempio di romanzo esotico. E tuttavia, bisogna subito aggiungere, l’esotismo è per il nostro autore una filosofia&hellip

6.08.2019 Commenti chiusi

I sentieri delle ninfe. Nei dintorni del discorso amoroso di Fabrizio Coscia

di Lorenzo Leone, in Letture

Il libro di Fabrizio Coscia sulle ninfe (o su Νύμφα, Nympha) principia con un suggerimento garbato e preceduto da un avverbio dubitativo: «Forse, scrive, per scongiurare questo pericolo, dovremmo semplicemente ritornare a guardare i quadri».[1] Il pericolo è quello dell’inflazione&hellip

17.06.2019 Commenti chiusi

  • La vita finora di Raul Montanari

    19.04.2018, di Enzo Baranelli

    Bisogna ringraziare Raul Montanari per aver scritto questo romanzo commovente e insieme rabbioso. La trama circonda a poco a poco il lettore e, unita a una scrittura limpida e ricca di presentimenti e presagi, dà vita a un racconto travolgente sulla natura del Male. Di certo l’avventura del professor Laurenti in un paese sperduto al termine di una cupa e feroce valle lombarda rimarrà a lungo nella mente del lettore, soprattutto dopo aver affrontato le ultime entusiasmanti pagine di questo romanzo straordinario. “La vita finora” è un libro imperdibile. Giudizio: 5/5 (Commenti disabilitati su La vita finora di Raul Montanari)
  • 1947 di Elisabeth Ã…sbrink

    6.04.2018, di Enzo Baranelli

    Un libro indispensabile. Mentre fa luce sull’anno 1947, l’autrice parla, come in un sottotesto lievemente nascosto, del nostro tempo. Oppure sono i nostri giorni che trovano uno specchio. Profughi e nuovi nazisti, la coniazione della parola genocidio, la nascita dello Stato di Israele, sono tante le tessere del puzzle che compongono “1947”; una lettura illuminata e illuminante. Elisabeth Åsbrink, “1947”, (trad. A. Borini), pp. 314, 18 €, Iperborea, 2018. Giudizio: 5/5. (Commenti disabilitati su 1947 di Elisabeth Åsbrink)
  • Tokyo Express di Seichō Matsumoto

    15.03.2018, di Enzo Baranelli

    Adelphi ha da poco pubblicato un poliziesco del Simenon giapponese, Seichō Matsumoto: un romanzo breve dal ritmo incalzante che ruota intorno all’orario dei treni. Costruito in maniera impeccabile “Tokyo Express” si dimostra ancora attualissimo sebbene fu pubblicato in Giappone nel 1958 (Takeshi Kitano ne ha tratto un film che riporta il titolo originale “Ten to sen”). La scrittura è limpida e lo svolgimento di straordinaria precisione. Seichō Matsumoto, “Tokyo Express” (trad. G. M. Follaco), pp. 175, Adelphi, 2018. Giudizio: 4/5. (Commenti disabilitati su Tokyo Express di Seichō Matsumoto)
  • Giudizi Universali
  • Titoli

    24.06.2011, di Enzo Baranelli

    Dopo “Il negoziatore”, “L’allieva”, “L’esecutore”, “L’attentatore”, “Il suggeritore”, “L’adepto”, “Il carnefice”, “Il divoratore” arriva L’INFORMAZIONISTA! Rizzoli è sempre un passo avanti…… (Commenti disabilitati su Titoli)
  • Una catastrofe del giornalismo

    14.01.2010, di tamas

    A voi studenti di discipline giuridiche che avete difficoltà a comprendere le fattispecie di reato, “Il Giornale” mostra oggi un esempio di falso ideologico. Perché non solo non è vero che il terremoto di Haiti è colpa dell’anticapitalismo, ma non è vero neanche che ad Haiti non sono capitalisti: solo che sono capitati dalla parte sbagliata del capitalismo.… (Commenti disabilitati su Una catastrofe del giornalismo)
  • Scambio alla pari

    20.10.2009, di

    ULTIMORA ANSA: lo scambio alla pari chiude la trattativa: nella prossima stagione Piero Grasso guiderà la mafia, Matteo Messina Denaro l’antimafia. Soddisfatte le società.… (Commenti disabilitati su Scambio alla pari)
  • Bysanzino

Altri post